Regolamento Base Nautica

Il Consiglio della Polisportiva Fior d’Olivo ritiene opportuno regolamentare le attività dei Soci frequentatori dell’area, delle infrastrutture e delle attrezzature della Base Nautica di località Acquafresca con l’emanazione di un Regolamento interno.

Le norme del presente regolamento, così come le altre disposizioni particolari emanate dagli Organi della Polisportiva, non possono in nessun caso essere in contrasto con lo Statuto della Polisportiva Fior d’Olivo.

L’emanazione del Regolamento interno, nonché le modifiche che si renderanno necessarie nel prosieguo dell’attività, sono di esclusiva ed insindacabile pertinenza del Consiglio della Polisportiva Fior d’Olivo.

L’accesso ai locali ed ai servizi della base nautica è riservato esclusivamente ai soci della P.F.O. risultanti nel libro soci ed in regola con le quote associative.

L’uso della base nautica è esteso:
ad altri circoli, per allenamenti, purché gli ospiti siano tesserati a federazioni nazionali ed internazionali riconosciute, previa autorizzazione rilasciata dal referente della base nautica;
agli iscritti alle manifestazioni sportive, organizzate direttamente da PFO o tramite sezioni o associazioni affiliate,  per il periodo di svolgimento delle stesse.

I soci della P.F.O. e gli eventuali ospiti presenti per allenamenti o manifestazioni sono tenuti:
ad avere un comportamento educato e rispettoso degli altri
osservare le norme dello statuto e del presente regolamento così come tutte le altre disposizioni emanate dagli organi direttivi.

Ogni controversia relativa al presente Regolamento dovrà essere risolta a norma dello statuto della Polisportiva Fior d’Olivo al quale si rimanda.

Chiunque, in qualsiasi circostanza ed in qualsiasi momento, provochi danni alle infrastrutture e/o alle attrezzature della Base Nautica, è tenuto al risarcimento dei danni ai sensi di Legge.

Gli orari di apertura ai Soci della Segreteria e della Base Nautica sono decisi dal Consiglio della Polisportiva e saranno affissi nella bacheca all’entrata della Segreteria e resi noti ai soci con sistemi elettronici o cartacei

Presso la base nautica sono disponibili per i soci possessori d’imbarcazioni, per i mezzi di proprietà di PFO e per le associazioni/ sezioni affiliate, appositi spazi di rimessaggio a terra o di ormeggio alla boa.

I soci in regola con il pagamento della tessera, potranno usufruire:

per le barche alla boa – il trasporto dalla banchina all’imbarcazione e viceversa negli orari di apertura della base nautica, il rimessaggio invernale a terra ( dal 1 novembre al 31 marzo )
per le barche a terra – il trasporto dal posto assegnato alla gru e viceversa per il varo/alaggio ( per questo servizio è obbligatorio l’uso delle sospendite omologate )
per le derive e catamarani – l’uso dell’apposito scivolo

L’uso delle imbarcazioni è strettamente personale; non sono ammesse, con imbarcazioni di proprietà dei soci, attività di noleggio, scuola vela e tutte le iniziative che possano essere riconducibili ad attività commerciali perché in contrasto con quanto previsto dallo statuto P.F.O.

I soci che intendono usufruire del posto barca a terra o in boa devono:
aver inoltrato domanda alla segreteria della P.F.O. tramite apposito modulo, con indicate le caratteristiche dell’imbarcazione,le proprie generalità ( e dei soci ), recapito telefonico / mail, con obbligo di comunicare eventuali variazioni relative alla proprietà dell’imbarcazione ed ai soci
sottoscrivere una liberatoria con la quale si solleva da qualsiasi responsabilità la P.F.O.  per l’attività svolta con la propria imbarcazione o in occasione di manifestazioni organizzate dalle sezioni/associazioni ad essa affiliate.

Le richieste d’assegnazione dei posti a terra o alla boa, da parte dei soci, saranno soddisfatte:
  a seconda dell’ordine cronologico, di presentazione delle domande fino ad esaurimento dei posti disponibili
con lista di attesa, sempre in ordine cronologico, per le domande eccedenti i posti disponibili.

L’ubicazione del posto barca a terra o alla boa sarà deciso ad insindacabile giudizio del referente della base nautica, in base alle caratteristiche di peso e misura delle imbarcazioni.

L’ormeggio alla boa o del posto barca è strettamente individuale e non potrà essere ceduto a terzi per nessun motivo.

Il socio non potrà usufruire del posto barca/boa per imbarcazioni diverse da quella dichiarata al momento della richiesta alla P.F.O.

Il Consiglio della Polisportiva si riserva la facoltà, previa comunicazione ai soci, di limitare l’uso dell’area e delle attrezzature della Base Nautica in occasione, di manifestazioni o per lavori di manutenzione.

Poiché non esiste un servizio di sorveglianza, la Polisportiva Fior d’Olivo declina ogni responsabilità per danni alle imbarcazioni, carrelli, automobili o a qualsiasi altro oggetto di proprietà del socio, sia in acqua che a terra, derivanti da furti, incendi, sommosse, atti di vandalismo, calamità naturali o altro.

ORMEGGIO ALLA BOA E RIMESSAGGIO A TERRA

Per le barche alla boa, il socio deve provvedere personalmente:

a predisporre la linea d’ormeggio di idonea lunghezza ed adeguata alla stazza della propria imbarcazione;
proteggere con parabordi o altro il motore fuoribordo o eventuali parti sporgenti ,che possano recare danno ad altre imbarcazioni ormeggiate nelle vicinanze.

La P.F.O. declina ogni responsabilità per danni conseguenti alla rottura della linea d’ormeggio predisposta dal socio.

Il socio, per garantire un rimessaggio sicuro a terra della propria imbarcazione e per evitare danni a persone e cose, deve predisporre un invaso o carrello correttamente dimensionato al peso ed alle dimensioni della barca, munito di ruote stradali che ne permetteranno la movimentazione in sicurezza, anche sullo sterrato.

Per ottimizzare la movimentazione delle imbarcazioni all’inizio ed alla fine del rimessaggio invernale il socio, che utilizza l’ormeggio alla boa, concorderà con la segreteria la data dell’operazione di varo/alaggio dell’imbarcazione.

Per motivi organizzativi e per permettere alla base nautica il corretto svolgimento delle attività, ai soci che vareranno la barca oltre il 30 aprile sarà applicata una tariffa giornaliera per la sosta sul piazzale.

La manutenzione ordinaria e le piccole riparazioni potranno essere eseguite sulla piazzola destinata allo scopo, la data e le ore previste per l’uso della piazzola, saranno concordate con la segreteria.
Il socio dovrà provvedere direttamente all’esecuzione dei lavori sulla propria imbarcazione, mettendo in atto tutte le precauzioni necessarie per evitare la dispersione di sostanze inquinanti (es.:stendendo teli intorno e sotto la barca, utilizzando carte abrasive ad acqua e non a secco, applicando eventuali vernici o antivegetative a pennello o a rullo e non a spruzzo).

SERVIZIO DI VARO E ALAGGIO CON GRU

Per snellire i tempi e non provocare antipatiche code, la sosta delle imbarcazioni  sotto la gru  deve essere limitata ai tempi necessari per l’operazione di varo o alaggio e alla salita o discesa dell’equipaggio.

L’uso della grù per un utilizzo diverso dal varo/alaggio, va sempre concordato con l’addetto, non è consentito il sabato, la domenica e nei giorni di regata.

La movimentazione dell’imbarcazione con l’uso della gru, deve essere eseguita alla presenza del proprietario o di un suo rappresentante notificato, che non interverrà nelle manovre, ma espleterà un’azione di sorveglianza.

L’operatore alla gru potrà rifiutarsi di compiere il varo o l’alaggio dell’imbarcazione, qualora ritenesse che non sussistano i necessari requisiti di sicurezza.

PARCHEGGIO

L’uso del parcheggio non custodito all’interno del circolo è riservato ai soci della P.F.O.. Le vetture dovranno essere parcheggiate rispettando correttamente gli spazi  predisposti.
L’accesso è consentito esclusivamente alle autovetture ed è necessario rispettare l’orario d’apertura e chiusura del cancello della base nautica, esposto nell’apposita bacheca.
Per motivi di sicurezza e nel rispetto della normativa d’ordine pubblico, è tassativamente vietato dormire o campeggiare all’interno della base nautica.